Protezione dei dati

L’infrastruttura utilizzata per l’erogazione del servizio di Protezione dei dati è costituita da un’architettura ridondata e affidabile di classe Enterprise che comprende le componenti:

  • Backup Server, entità logica che mantiene il coordinamento delle attività di backup, ne attiva la schedulazione e mantiene un database con tutti gli indici e le informazioni necessarie ad eseguire l’eventuale restore dei dati;
  • Media Server (o Media Agent o Storage Node; terminologia dipendente dalla piattaforma sw utilizzata), entità logica, coordinata dal Backup server, che esegue il backup;
  • Unità di backup, entità fisica, pilotata del Media Server, che esegue materialmente i backup. Sono disponibili varie tecnologie fra le quali: Tape Library, Virtual Tape Library (VTL), disco;
  • Client, tipicamente il server o l’istanza che contiene i dati da salvare tramite l’operazione di backup.

L’infrastruttura di backup di Engineering è distribuita su più Data Center, condivisa fra più Clienti/Servizi ed è basata sul tool Sw di diversi vendor, congiuntamente ai moduli specializzati per Oracle, SAP, MS SQL, MS Exchange. Il sistema di Backup incorpora l’interoperabilità tra più Data Center, che permette opzionalmente di abilitare le funzionalità di vaulting elettronico esterno.

Il servizio di protezione dei dati garantisce permette al cliente di programmare backup secondo differenti politiche di retention e con qualsiasi cadenza oraria, garantendo l’integrità del dato, sia esso derivato da intere macchine virtuali o server fisici con qualsiasi sistema operativo, oppure da cartelle specifiche o singoli file.