Piattaforma Microsoft Azure

Engineering adotta la Piattaforma Microsoft Windows Azure Pack (WAP) per erogare i servizi Cloud, parallelamente alla piattaforma VmWare del servizio Cloe e alla piattaforma OpenStack che verrà resa disponibile nel corso del 2016.

Questo servizio consente di realizzare cloud private e ibride grazie al perfetto connubio fra i servizi IT offerti dai data center Engineering e alla sua piattaforma cloud basata su Microsoft WAP.  Realizzare una cloud privata e ibrida permette ai clienti di fare evolvere l’IT secondo i paradigmi cloud di elaborazione distribuita, di adozione di standard per l’interoperabilità, e nello stesso tempo di mantenere un contesto di sicurezza dei dati ad elevata affidabilità.

Le soluzioni Microsoft Azure e Windows Azure Pack offrono interfacce utente comuni e sono basate sulla stessa tecnologia, consentendo di creare un’unica piattaforma consistente denominata Microsoft Cloud OS.

 

La flessibilità offerta da CloudEng consente di ottimizzare gli investimenti IT e nello stesso tempo di usare al meglio le  infrastrutture per i requisiti di dettaglio di ciascuna applicazione e di accedere a eventuali servizi SaaS esterni.

Portale Self Service

Il portale di Self Service del Cloud Engineering consente di attivare servizi basati sulla piattaforma Windows Azure Pack (WAP), raccolta di tecnologie Microsoft Azure integrata con Windows Server, System Center e SQL Server, la quale consente di realizzare scenari ibridi di private cloud, public cloud e cloud ospitati, con servizi come hosting di macchine virtuali (IaaS), database come servizio (DBaaS), hosting scalabile di applicazioni Web (PaaS) e molto altro.

In Windows Azure Pack sono incluse le funzionalità riportate di seguito.

  • Portale tenant: un portale  per il provisioning self-service, il monitoraggio e la gestione di servizi quali Cloud di siti Web, Cloud di macchine virtuali e Cloud di bus di servizio.
  • Portale amministratori: un portale che consente agli amministratori di configurare e gestire i cloud di risorse e gli account utente, nonché i prezzi, le quote e le offerte dei tenant.
  • API di gestione dei servizi: un'API REST che consente di abilitare una vasta gamma di scenari di integrazione, inclusi i sistemi di fatturazione e i portali personalizzati.
  • Cloud di macchine virtuali: un servizio che fornisce funzionalità IaaS (Infrastructure as a Service) per le macchine virtuali Linux e Windows. Il servizio Cloud di macchine virtuali include una raccolta di modelli di macchina virtuale, opzioni di scalabilità e funzionalità per reti virtuali.
  • Cloud di WebSites: servizio che fornisce una piattaforma di hosting Web condivisa, scalabile e ad alta densità per le applicazioni Web ASP.NET, PHP e Node.js. Il servizio Cloud di siti Web include una raccolta Web personalizzabile di applicazioni Web open source e l'integrazione con sistemi di controllo del codice sorgente per applicazioni e siti Web sviluppati in modo personalizzato.
  • Cloud di Service Bus: un servizio che fornisce servizi di messaggistica affidabili tra le applicazioni distribuite. Il servizio Cloud di ServiceBus include funzionalità di pubblicazione/sottoscrizione in coda e basate su argomenti.
  • SQL e MySQL as a Service: servizi che forniscono le istanze di database. Questi database possono essere utilizzati con altri servizi qyali i WebSites.

Infrastructure as a Service

Engineering adotta per la potenza computazionale server Industry Standard con architetture multi-core di ultima generazione,  con ampia disponibilità di RAM. L’adozione di storage di fascia Enterprise permette di abilitare tecniche di storage tiering e di ottenere il massimo delle prestazioni grazie all’uso di dischi a stato solido (SSD).

La piattaforma Microsoft Azure, utilizza lo standard aperto VHD che consente di spostare facilmente i carichi di lavoro da infrastrutture on premise al Cloud e che consente di realizzare soluzioni cloud ibride potenti e flessibili. Il servizio IaaS supporta la più ampia gamma di sistemi operativi, linguaggi di programmazione, framework, strumenti, database e dispositivi. È possibile distribuire una gamma completa di soluzioni software e sistemi operativi open source e gestiti dalla community: contenitori Linux con integrazione con app JavaScript, Python, .NET, PHP, Java,  Node.js  e back-end per dispositivi iOS, Android e Windows.

Il catalogo servizi IaaS è in continua evoluzione al fine di integrare attraverso specifici connettori nuovi servizi PaaS e SaaS, derivati dall’ampia offerta di soluzioni applicative Engineering.

Ampio catalogo di servizi PaaS e SaaS

I clienti Engineering possono sfruttare tutti i vantaggi di una soluzione tecnologica all’avanguardia che consente di creare e gestire servizi di hosting di applicazioni Web scalabili e ad alta densità, ancora più semplici da distribuire e amministrare. CloudEng consente di sviluppare e distribuire applicazioni utilizzando i framework, le piattaforme e gli strumenti di sviluppo più diffusi, inclusi gli archivi di controllo codice sorgente, per applicazioni aziendali o applicazioni per dispositivi mobili in modo semplice e rapido.

Web Sites

La funzionalità Web Sites permette di creare e distribuire in modo semplice e rapido siti Web con il supporto per piùpotendo scegliere fra numerosimodelli di framework di applicazioneapplicativi e con incluse alcune applicazioni open source popolari incluse.

Connettività

CloudEng abilita l’accesso alle risorse va attraverso dalla connessione sicura via Internet fino o attraversoa soluzioni dedicate e personalizzate per il cliente.  Il Cloud Engineering può essere utilizzato autonomamente dai Clienti o inserito in più ampi servizi gestiti infrastrutturali o applicativi (per esempio gestione applicativa, Service Desk, Desktop Management) diminuendo il time to market di progetti e servizi e ampliando il portafoglio soluzioni offerte. Cloud Engineering può cooperare con le attuali farm virtualizzate nei Data center Engineering al fine di consentirne la migrazione bi-direzionale dei workload.

Sicurezza

Il Cloud Engineering sfrutta i meccanismi di Sicurezza della piattaforma WAP e integra i servizi di Data Center di Engineering i quali garantiscono connessioni di rete veloci, sicure e affidabili, e servizi di Enterprise Security a protezione continua e proattiva delle applicazioni, delle infrastrutture informatiche, delle infrastrutture critiche e dello scambio d’informazioni.

Disaster recovery

Per assicurare la continuità di servizio ai massimi livelli, anche in caso di evento disastroso, la piattaforma Cloud è dislocata su 2 siti,  Pont Saint Martin e Vicenza. L’infrastruttura presente presso il sito di Disaster Recovery è esattamente identica a quella di produzione per cui, in caso di attivazione del  DR, le performances di cui beneficiano gli utenti rimangono inalterate. La funzione di Disaster Recovery garantisce la ripartenza dell’intera infrastruttura ed è attivabile opzionalmente per le singole macchine virtuali.